3 min per la lettura

Il vino giusto: 5 consigli pratici per sceglierlo in base all’occasione

Conosciamo qual è il vino più adeguato per ogni situazione? Spesso capita di trovarci in difficoltà quando dobbiamo scegliere tra le tantissime etichette di vino esistenti, si tratti di vini italiani o meno. Soprattutto quando siamo invitati a casa di amici o dobbiamo preparare una cena, oppure al pranzo della domenica a casa dei parenti […]

Conosciamo qual è il vino più adeguato per ogni situazione? Spesso capita di trovarci in difficoltà quando dobbiamo scegliere tra le tantissime etichette di vino esistenti, si tratti di vini italiani o meno. Soprattutto quando siamo invitati a casa di amici o dobbiamo preparare una cena, oppure al pranzo della domenica a casa dei parenti del nostro partner. Ecco cinque consigli per aiutarvi a non fare brutta figura.

  1. Dove comprare il vino
  2. Scegliere il vino in base al cibo
  3. La scelta in base alla compagnia
  4. Come sceglierlo il vino in base all’emozione
  5. Sceglierlo in base al prezzo

 

1. Dove comprare il vino

Come consiglio sembra banale ma non lo è. Lo potete trovare ormai su qualsiasi scaffale di qualunque supermercato, alcuni molto forniti, ma non vi è mai nessuno che può consigliarci. Recatevi nelle enoteche più vicine a casa o in quelle che vi hanno consigliato, fatevi suggerire in base alle vostre esigenze e occasioni da persone di competenza che sicuramente ne sanno più di noi. Se invece non avete tempo oppure non avete la possibilità di recarvi fisicamente utilizzate il web. Di seguito troverete dei link utili per acquistare il vino online: vini italiani, vini francesi, di qualsiasi regione o fascia prezzo preferita. Inoltre troverete tutte le informazioni sui vigneti, consigli e idee regalo per i più appassionati. Insomma troverete tutte le curiosità sul vino che hai scelto e non farai brutta figura.

https://www.wineshop.it/it/

https://www.tannico.it/

https://www.callmewine.com/

https://designwine.wordpress.com/


2. Scegliere il vino in base al cibo

Le regole classiche dell’abbinamento tra cibo e vino possono risuonare come una filastrocca: piatto strutturato e vino di corpo; piatto leggero con vino leggero; pesce chiama quello bianco; carne chiama quello rosso; dolce con dolce…Le modalità di cottura sono molto importanti nella scelta del vino adatto. Ad esempio per la carne cotta al forno, selvaggina oppure brasato si potrebbe optare per vini come il Chianti o un Barbaresco. Ma alcune carni, quelle bianche, come coniglio e tacchino si sposano bene anche con i vini bianchi.

I piatti a base di pesce vanno abbinati, come dice la regola, ai vini bianchi. La vostra scelta potrebbe ricadere su un Verdicchio, un Soave o uno Chardonnay, tutti perfetti. Tuttavia esistono delle eccezioni: piatti di pesce corposi e con un sapore marcato stanno bene con i vini rossi. In questo caso, però, è meglio non improvvisare e affidarsi al consiglio di un esperto.

Il dessert è un piatto che non può mancare nelle grandi occasioni. Se siete gli addetti al dolce a casa di amici oppure se volete sfornare una torta al vostro partner, scegliete vini dolci. Dovete sapere che non c’è scelta perché con piatti zuccherini si sposano bene solo vini dolci come moscati, passiti e bianchi amabili rigorosamente serviti freschi.


3. La scelta in base alla compagnia

Quando scegliamo il vino teniamo presente con chi lo condivideremo. Se conoscete bene chi lo riceverà o lo gusterà insieme a te, allora vai sul sicuro scegli la sua bottiglia preferita o che si avvicina ai suoi gusti.

Se volete organizzare una buona grigliata all’aria aperta con i vostri amici, l’ideale è accostare un vino semplice, ma in grado di contrastare i toni aromatici di questa tipologia di cottura, optiamo quindi per un vino italiano come il Sangiovese.

Se volete organizzare un aperitivo a casa vostra informale e dal clima rilassato, è un’ottima idea servire agli ospiti piccoli quantitativi di spumante dal gusto secco, bianco o rosè. È il momento in cui accogliamo i nostri ospiti, quindi abbiamo bisogno di un vino delicato e dal sapore dolce, poco impegnativo. Vini di questo tipo si prestano ad accompagnare stuzzichini a base si pesce, cruditè di verdure e le classiche patatine e noccioline.


tappi bottiglia vino


4. Come sceglierlo il vino in base all’emozione

Sono tantissime le amicizie che sono nate con il vino, alcune davvero importanti e altre solo di una serata.

Con il gusto si possono evocare sensazioni ed emozioni vissute. Pensiamoci, assaporato in compagnia di amici, partner, famiglia ma anche da soli magari con un buon libro davanti a un camino o in riva al mare.

Come disse Ludwig Feurbach “La felicità, come un vino pregiato, deve essere assaporata sorso a sorso”. Ogni sorso è un’emozione e spesso pervasi da queste sensazioni e ricordi ci lasciamo guidare nella scelta di quello giusto e più adatto alle nostre occasioni.

Cerchiamo di ricreare le stesse emozioni come dei flashback di momenti vissuti assaporando alcuni vini.

Spesso la nostra scelta è incuriosita e indirizzata anche in base all’etichetta stampata su ogni bottiglia. Il linguaggio visivo delle etichette è molto soggettivo e si lega ai nostri gusti in modo del tutto personale.


5. Sceglierlo in base al prezzo

Ne esiste uno per ogni tipologia di portafoglio. Non sempre un vino italiano che costa poco vuole dire che non sia di qualità. Il prezzo è determinato da diversi fattori come dalla resa del vitigno, dal lavoro in vigna ed in cantina, dall’invecchiamento e dal brand.

Ad esempio, con un budget di circa dieci euro potete scegliere un Tramin e Frescobaldi che vi assicurano di fare una bella figura, ma anche un buon Nebbiolo fa la sua parte.

Con un budget medio, possiamo trovare etichette di prima scelta sul panorama italiano, come un Franciacorta oppure un Antinori. Si potrà andare anche su un Barbaresco, un Barolo o un Amarone.

Passando ai vini con un prezzo medio alto ci spostiamo su cantine come Donnafugata, Ferrari e Gaja.

Se invece disponi di un budget molto alto, ma soprattutto è un’occasione super speciale, opta per un Sassicaia, l’Ornellaia o un Pentro.

Il vino è uno dei piaceri della vita, e bisogno assaporarlo sorso dopo sorso con serenità. Fate tesoro di questi semplici consigli e non avrete difficoltà nel scegliere l’etichetta giusta, ma di certo non farete brutta figura.

This post is also available in: English

Altre storie che ti potrebbero interessare

Keep update

message

ISCRIVITI A MORESCHI LIFESTYLE EXPERIENCE

Rimani aggiornato sui nostri esclusivi lanci di prodotto, consigli sul mondo del fashion, sui viaggi e i nuovi trend.


logo

VISITA IL NOSTRO NEGOZIO ONLINE

Dal 1946. Moreschi rappresenta il “Piacere di Camminare”, un mix di tradizione e innovazione in grado di combinare eleganza e artigianalità.


INSTAGRAM FEED

#MORESCHIBRAND

Since 1946: Craftsmanship, Italian Heritage, Elegance and Passion.