3 min per la lettura

La Decolleté: Un classico femminile che non tramonterà mai

Create dai più esperti artigiani e stravolte dai designer più lungimiranti hanno fatto innamorare tutte le donne, dalle principesse e star del cinema alle donne in carriera occupando un posto speciale ed esclusivo nel guardaroba di ogni donna. Stiamo parlando delle decolleté. Bisogna sapere che questo modello identificato come icona di femminilità non nasce ad […]

Create dai più esperti artigiani e stravolte dai designer più lungimiranti hanno fatto innamorare tutte le donne, dalle principesse e star del cinema alle donne in carriera occupando un posto speciale ed esclusivo nel guardaroba di ogni donna.

Stiamo parlando delle decolleté.

Bisogna sapere che questo modello identificato come icona di femminilità non nasce ad hoc per la donna ma bensì per l’uomo.
La sua storia inizia intorno al XVI secolo quando viene utilizzata in ambito militare come parte integrante dell’uniforme dei soldati di frontiera, chiaramente priva di tacco. Cominciano ad essere indossate dalle donne solo a metà del XVIII secolo come calzatura alternativa alla scomodità degli stivaletti allacciati e delle pantofole.

 

 

Con l’introduzione della pelle verniciata, alla fine del ’700, donne e uomini incominciano a indossare le decolleté più frequentemente, soprattutto per ballare.
Col passare del tempo, queste calzature si affermano sempre di più negli usi e costumi delle donne acquisendo tacchi, fiocchi e fibbie.
La decolleté simboleggia nella sua forma, soprattutto nel tacco (spillo, basso, largo e alto..) come sono mutati gli usi e costumi della società negli anni.
Ad esempio negli anni’30 durante il periodo del proibizionismo e della diffusione della musica jazz le decolleté erano contraddistinte da tacchi vertiginosi. Al contrario negli anni ’80 e ’90 con l’incremento dell’occupazione e quindi delle donne lavoratrici si diffuse un tipo di calzatura con tacco più basso e comodo.
Ma quando è stato introdotto l’uso del tacco? Fu Caterina De’ Medici a lanciare la moda in occasione del suo matrimonio con il duca di Orleans, futuro Re di Francia, per il quale volle delle scarpe con un tacco da sette centimetri per essere all’altezza del suo futuro marito.
Ma le prime vere decolleté con il tacco a spillo hanno origini italiane, infatti nacquero a Vigevano nel 1953 con una struttura in legno che poi con il tempo furono modificati con l’aggiunta di materiali ferrosi per evitarne la rottura.
Da quel momento in poi la decolleté si consacra icona di femminilità pur cambiando forme e misure per adattarsi a stili diversi, come disse Marilyn Monroe

“Non so chi abbia inventato le scarpe con il tacco, ma sicuramente noi donne gli dobbiamo molto”.

This post is also available in: English

3 elementi indispensabili per essere sempre perfetti dal mattino alla sera in un viaggi davvero importante

Keep update

message

ISCRIVITI A MORESCHI LIFESTYLE EXPERIENCE

Rimani aggiornato sui nostri esclusivi lanci di prodotto, consigli sul mondo del fashion, sui viaggi e i nuovi trend.


logo

VISITA IL NOSTRO NEGOZIO ONLINE

Dal 1946. Moreschi rappresenta il “Piacere di Camminare”, un mix di tradizione e innovazione in grado di combinare eleganza e artigianalità.


INSTAGRAM FEED

#MORESCHIBRAND

Since 1946: Craftsmanship, Italian Heritage, Elegance and Passion.