4 min per la lettura

Come allargare le scarpe di pelle: tutti i segreti per non danneggiarle

Prima di correre dal vostro calzolaio di fiducia, vi mostriamo il trucco più efficace e sicuro per riuscire ad allargare le vostre scarpe in pelle senza danneggiare e sformarle. Inoltre vi mostreremo come riconoscere prodotti in pelle di qualità e come prendersi cura delle scarpe in pelle. I 5 consigli per riconoscere la pelle di […]

Prima di correre dal vostro calzolaio di fiducia, vi mostriamo il trucco più efficace e sicuro per riuscire ad allargare le vostre scarpe in pelle senza danneggiare e sformarle. Inoltre vi mostreremo come riconoscere prodotti in pelle di qualità e come prendersi cura delle scarpe in pelle.

I 5 consigli per riconoscere la pelle di qualità
Come allargare le scarpe senza rovinare la pelle
Come prendersi cura delle nostre calzature in pelle

I 5 consigli per riconoscere la pelle di qualità

Quando acquistiamo un accessorio o un capo di pelle dobbiamo valutare molti fattori. Oltre al brand, che può influire molto durante l’acquisto, si esamina solitamente la qualità dei materiali impiegati, in questo caso la qualità della pelle e quindi le varie lavorazioni e i trattamenti che sono stati applicati.

Per non farci ingannare e rischiare di comprare prodotti ad un prezzo elevato ma con una qualità pessima, dobbiamo essere in grado di riconoscere se il materiale ha uno standard adeguato.

Come? Esistono cinque accorgimenti per capire se il leather good che stiamo per acquistare conferma le nostre attese.

Ecco i cinque consigli per riconoscere la qualità di un prodotto di pelle:

  1. Parola d’ordine: Osservare. Sembra ovvio, ma esaminare bene la pelle può farci capire molte cose. In primis diffidare delle pelli colorate e che odorano di colla. Quando è possibile, proviamo a tirarla leggermente e a stropicciarla tra le mani per verificarne la resistenza. Essendo la pelle densa di fibre noteremo che alcune saranno più pesanti e spesse di altre: scegliamo queste.
  2. Le cuciture. Dopo aver controllato la qualità del materiale, passiamo alle cuciture. Ovviamente quelle fatte a mano sono più esclusive e resistenti rispetto a quelle fatte a macchina che sono più economiche e veloci.
  3. Controlla gli orli. È fondamentale che i bordi della pelle siano lucidati e bruniti. Questo permette di creare una sorta di scudo protettivo per il materiale dalle condizioni esterne. Se i bordi non sono lucidati in modo corretto, si potrebbe danneggiare il materiale facendo penetrare l’umidità e provocarne di conseguenza il marciume. Un altro elemento per verificare che il pellame sia di qualità sono gli strati di cuoio del bordo. Se sembrano un tutt’uno, significa che la qualità è molto elevata. Infatti, questo passaggio è molto complesso e solo gli artigiani sono in grado di farlo.
  4. Il taglio. Bisogna fare attenzione a come viene tagliata la pelle, ovvero deve essere tagliata in direzione della grana. Un artigiano inoltre sa riconoscere le imperfezioni della pelle, come morsi di pulci, cicatrici, tagli, e quindi sa come evitare di realizzare capi o accessori con queste parti.
  5. Il filo. Infine dobbiamo valutare anche come più pezzi di pelle vengono assemblati e quindi cuciti insieme. Solitamente si utilizza un filo nylon poiché sono per natura più resistenti e flessibili.

Come allargare le scarpe senza rovinare la pelle

A tutti è capitato, almeno una volta nella vita, di comprare scarpe che non siano della misura giusta per svariati motivi e di dolerle allargare.

A volte scopriamo che quelle scarpe che tanto ci piacevano, e che in negozio al momento dell’acquisto sembravano calzare alla perfezione, ci fanno male o comunque fastidio appena proviamo a camminare. Magari ingannati dal loro stile unico che ci ha conquistato da quando le abbiamo viste in vetrina o dall’occasione data dal buon prezzo.

Oppure quando acquistiamo online, e quindi non abbiamo la possibilità di provarle e una volta giunte a casa, non corrispondono alla misura che ci aspettavamo.

Ma non disperiamo perché esistono modi per allargare le nostre scarpe di pelle utilizzando dei piccoli accorgimenti prima di correre dal calzolaio.

Ci sono moltissimi metodi casalinghi che ricorrono all’utilizzo di phon o sacchetti di ghiaccio. Questi metodi, sicuramente molto economici, possono funzionare ma rischiano di rovinare in modo irreversibile il nostro paio di scarpe in pelle.

Per allargare scarpe nuove in pelle, camoscio o in tessuto in totale sicurezza è consigliabile utilizzare uno spray allargascarpe e l’apposito tendiscarpe.

Il procedimento è molto semplice:

  1. Agitare in modo energico lo spray allargascarpe;
  2. Spruzzare la schiuma all’interno della calzatura in modo uniforme;
  3. Inserire l’allargascarpe nella misura desiderata e lasciare in posa per 15 minuti circa.

L’allargascarpe, grazie alla sua forma anatomica, permette di allargare le calzature senza provocare la formazione di piccole crepe o spaccature della pelle, mantiene la pelle liscia nel tempo e il camoscio come nuovo.

È un metodo molto efficace e sicuro poiché permette di allargare le scarpe in modo uniforme e delicato per la pelle.


formella in cedro per allargare scarpe pelle moreschi

Ma come allargare stivali in pelle?

E’ possibile utilizzare la combinazione di questi utensili anche per allargare gli stivali in pelle. Le problematiche possono essere sul fatto che calzi il piede troppo stretto oppure il gambale è troppo asciutto per il polpaccio.

A seconda del modello di stivale però potrebbe essere necessario usare un allargastivali a discapito dell’allargascarpe. Ovviamente per gli stivaletti ad altezza caviglia utilizzeremo lo stesso accessorio che viene usato per le scarpe, invece per stivali con gambale alto dovremmo utilizzare la allargastivali, più lungo e con una parte apposita per mettere in tensione la pelle del gambale.

Volendo valutare questo metodo ha molti più vantaggi dei vari metodi casalinghi che troviamo in rete.

Vantaggi:

  • Si può usare su scarpe in pelle, camoscio e tessuto;
  • Allarga in modo uniforme e omogeneo;
  • La schiuma non macchia la pelle o il camoscio;
  • L’espansione della scarpa dovuta alla allargascarpe non spacca la pelle;
  • È un metodo facile e veloce.

L’unico aspetto negativo è il fatto di non essere economico rispetto agli altri.

Se invece non vogliamo intervenire con dei prodotti specifici sulle calzature, armiamoci di pazienza e semplici trucchi.

Ovviamente la regola base è indossarle gradualmente, ovvero mettiamole quando siamo a casa prima di provare ad uscire. Basteranno circa dieci minuti per svolgere semplici attività in casa. Provare così per un paio di giorni e poi aumentare il tempo di utilizzo fino ad arrivare ad un ora.

Usarle al lavoro potrebbe essere il passo successivo. Se dovete camminare prima di arrivare in ufficio utilizzate ancora le vostre scarpe vecchie, invece quando sarete alla vostra scrivania, cambiatele con quelle nuove.

Ultimo consiglio è di provare con i calzini. Indossate doppie calze e provate a camminare o indossatele semplicemente per evitare che si formino le vesciche. Lo spessore del calzino vi aiutare ad allargare la scarpa.

Come prendersi cura delle nostre calzature in pelle

Le nostre scarpe in pelle possono avere una vita lunga e accompagnarci nelle nostre situazioni quotidiane per molto tempo solo se mettiamo in pratica alcuni accorgimenti.

Dopo ogni utilizzo le nostre calzature hanno bisogno di essere “curate” da noi per durare nel tempo. La pelle richiede una manutenzione e nutrimento regolare.

Per prima cosa munitevi di tutti gli accessori per creare il vostro shoe care come, creme lucido, spazzole in legno con setole naturali e formelle in legno.

Successivamente seguite tre accorgimenti fondamentali che stanno alla base della manutenzione delle nostre scarpe in pelle: asciugare, spazzolare e lucidare.

  • Asciugatura della scarpa. Dopo ogni utilizzo, all’interno della scarpa, si crea umidità dovuta dal sudore dei nostri piedi. Per asciugarle usate una formella in legno e lasciatele in riposare per un giorno.
  • Lucidatura della scarpa. Questo passaggio ci permette di proteggere la pelle dall’acqua, graffi o comunque da agenti esterni. Dopo averla spazzolata, utilizzate la crema lucido sulla scarpa per detergere e ravvivare il colore della pelle. Va distribuita con un panno di cotone seguendo movimenti rotatori. Lasciare in posa per una ventina di minuti per poi spazzolare.
  • Spazzolatura della scarpa. L’atto di spazzolare le scarpe in pelle è svolto rigorosamente con una spazzola in legno con setole naturali e interessa due fasi della cura e pulizia delle nostre scarpe. In una prima fase per eliminare i residui di sporco, polvere e sale, ovvero per rimuovere ogni particella che potrebbe graffiare la pelle in fase si lucidatura. In un secondo momento, dopo la lucidatura con la crema lucido, spazzoliamo le nostre scarpe per donargli la brillantezza che hanno bisogno. Per ottenere una pelle ancora più lucida, a specchio, passate delicatamente un panno di lana.

Se vuoi scoprire altri trucchi e consigli per prenderrti cura della tua scarpa leggi anche questo articolo!

This post is also available in: English

Altre storie che ti potrebbero interessare

Keep update

message

ISCRIVITI A MORESCHI LIFESTYLE EXPERIENCE

Rimani aggiornato sui nostri esclusivi lanci di prodotto, consigli sul mondo del fashion, sui viaggi e i nuovi trend.


logo

VISITA IL NOSTRO NEGOZIO ONLINE

Dal 1946. Moreschi rappresenta il “Piacere di Camminare”, un mix di tradizione e innovazione in grado di combinare eleganza e artigianalità.


INSTAGRAM FEED

#MORESCHIBRAND

Since 1946: Craftsmanship, Italian Heritage, Elegance and Passion.